Trucchi per colorare una vecchia foto in B&N in AKVIS Coloriage

Trucchi per colorare una vecchia foto in B&N

L’esempio è stato creato da Stephen Bird con AliveColors.

Questa guida presuppone che si conosca un po’ come lavora AKVIS Coloriage e forse avete già provato ad esercitarvi su un paio di foto.

Quando si inizia a colorare una fotografia in B&N l’insieme può avere una visione scoraggiante, ma basta osservare tutti i dettagli e cercare di riportare alla mente i ricordi. Ogni flash del momento è importante perchè aiuta a ricostruire mentalmente la scena in 3D.

Vecchia foto in bianco e nero Foto a colori

Immaginate che la foto mostri un familiare rilassato sul prato di un parco. Dietro di lei ci sono altri visitatori che prendono il sole, più lontano la gente passeggia. In lontananza, tra gli alberi, si intravede un edificio, forse un bar, ma sopra a tutto questo c’è un bel cielo azzurro…era sempre sereno nelle estati della nostra giovinezza, vi ricordate?

Vecchia foto in bianco e nero

Prima di iniziare a colorare la foto, con AliveColors, selezionare dal menu Immagine -> Regolazione -> Livelli automatici ed ecco che la fotografia è diventata più contrastata.

Usare Livelli automatici in Photoshop

Iniziare a Colorare le zone dello sfondo per arrivare progressivamente al primo piano, in questo caso bisogna partire dal cielo. Tracciare una striscia azzurra in alto, una azzurra leggermente più chiara sotto, ed una più chiara ancora che segue da vicino il profilo del bosco. Il cielo è sempre più chiaro vicino all'orizzonte, a meno che non ci sia un temporale in arrivo.

La zona successiva è la linea degli alberi. Essi sono di vari colori anche in piena estate quindi sarebbe un errore selezionare una sfumatura di verde per tutti, ma allo stesso tempo bisogna tener presente che non si stanno colorando degli alberi di natale ma una fotografia. Se le piante sono a una certa distanza, il loro colore deve apparire molto più attenuato rispetto al colore di una foglia, per cui è meglio usare toni tenui e appropriati, con macchie di tre o quattro verdi diversi, ricordando che più vicini e accurati sono i tratti, più i colori si distingueranno. Se tra loro vi è un edificio semi nascosto, come nel nostro caso, assicurarsi di averlo ben delineato separandolo dal verde degli arbusti.

Passiamo ora all’edificio. Il tetto potrebbe essere rosso o grigio ardesia, ma sulla foto in lontananza solitamente appare più delicato, quindi definire accuratamente la sua area e quella delle mura con il colore adatto. Se ci sono degli oggetti davanti ad esso, tracciare un profilo accurato intorno a loro. Forse è necessario un piccolo trattino per la porta! La facciata dell’altra casa basta colorarla con una tonalità leggermente diversa dal tetto, è sufficiente avere la percezione di una tinta differente.

Sullo sfondo ci sono delle persone. Per i volti selezionare una tonalità di rosa leggermente scuro ma attenzione a procedere con la colorazione dei vestiti. Bisogna rammentare quando la foto è stata scattata, perché fino alla metà degli anni '50, la gente che passeggiava nel parco alla domenica indossava gli abiti migliori, quindi colorare i pantaloni come gli attuali blue-jeans, non sarebbe realistico su una foto scattata prima del 1965. Poiché queste persone sono sullo sfondo, si possono tranquillamente utilizzare i toni del marrone, del grigio o colori che si fondono più o meno con lo scenario, in quanto i passanti non sono soggetti rilevanti dell’immagine e non è utile attirare l'attenzione con punti di colore troppo chiari.

Il soggetto della nostra foto è seduto sul prato del parco e tecnicamente questo è dietro di lui. Esiste una sfumatura chiamata verde prato, non è da usare perché è troppo brillante per rendere l’immagine reale, infatti nelle fotografie le aree verdeggianti solitamente appaiono piuttosto scure. Usare allora un verde scuro medio per disegnare l’area davanti al soggetto, avendo cura di delineare la sua figura, man mano che ci si avvicina allo sfondo utilizzare tonalità sfumate di verde ma senza esagerare.

In primo piano c’è il soggetto principale: la signora. Scegliere, nelle corrispondenti cartelle della Libreria colori, le tonalità giuste per dipingere prima il volto, le mani ed i capelli, poi delineare con attenzione i capi d’abbigliamento, comprese le scarpe, senza dimenticare di definire i dettagli come i bottoni e i gioielli.

Questa tecnica di colorazione "dallo sfondo al primo piano" è il modo migliore per arrivare ad ottenere ottimi risultati in breve tempo.

Colorazione  della foto in Coloriage

Colorare la foto premendo su .

Risultato finale

Ora è possibile applicare le modifiche all'immagine premendo su .

 

Coloriage v. 11.5 - 10-giorni di prova gratuita    Download