Pittura ad olio con effetto rafforzato dal ritocco manuale: ArtWork e Sbavatura

Pittura ad olio con effetto rafforzato dal ritocco manuale

L'autore di questo tutorial è T. Skaarup. Lui ha scritto:

"Utilizzando il programma AKVIS ArtWork, da comuni fotografie si possono facilmente creare delle vere opere d’arte. Un potenziale problema è il dettaglio che dipende dalla scala dell'immagine, infatti in un dipinto deve essere accurato. La fedeltà delle dimensioni del dipinto finale scaturiscono dalle dimensioni dell’immagine originale, ciò può stuzzicare lo spettatore casuale a determinare con precisione se l'immagine elaborata è generata dal computer oppure no.

In questo tutorial vi mostrerò un metodo per rendere l'immagine finale, trattata con AKVIS ArtWork, più simile ad una disegnata a mano con pennello e vernici. Si tratta di una distorsione intenzionale dei dettagli dell'immagine originale, utilizzando lo strumento Sfumino."

Immagine originale Risultato finale

 

Confronta con l'originale:

Dipinto ad olio senza Sfumino Dipinto ad olio con Sfumino
Cliccare sull’immagine per vedere la versione ingrandita in una nuova finestra

 

Ecco un altro esempio d’utilizzo della stessa tecnica, cioè la distorsione intenzionale di alcune linee di base prima della conversione:

Immagine originale
Immagine originale

Preparazione e deformazione dell’immagine in Adobe Photoshop:

Definizione delle linee principali Risultato dopo l’applicazione dello strumento Sfumino
Definizione delle linee principali Risultato dopo l’applicazione
dello strumento Sfumino

Risultati della conversione in pittura ad olio con AKVIS ArtWork di entrambe le soluzioni:

Senza l’utilizzo dello strumento Sfumino Con l’utilizzo dello strumento Sfumino
Senza l’utilizzo dello strumento Sfumino Con l’utilizzo dello strumento Sfumino

 

 

ArtWork v. 11.0 - 10-giorni di prova gratuita    Download