Riduzione rumore digitale con AKVIS Noise Buster: Come funziona
 

 
Iscriviti alla newsletter:
   Prodotti   Download   Online Store   Tutorial   Supporto   Chi siamo     Account dell'utente
en  fr  de  es  pt  it  jp  ru  
 

Tutorial: AKVIS Noise Buster

Come funziona

 

AKVIS Noise Buster riduce il rumore di luminanza e cromatico sulle immagini digitali senza rovinare gli altri aspetti della foto. Il software funziona come applicazione standalone (autonomo) o come plugin per i programmi di grafica.

Qui è possibile osservare il confronto di un frammento d’immagine, prima e dopo l’applicazione di AKVIS Noise Buster.

    Foto originale Risultato
    Prima di AKVIS Noise Buster Dopo AKVIS Noise Buster

Per ridurre il rumore nelle immagini digitali con l’aiuto del programma AKVIS Noise Buster seguire le sottostanti istruzioni.

  • Passaggio 1. Aprire la foto da modificare.

    - Se si lavora con il programma autonomo:

    Selezionare un’immagine dalla finestra di dialogo Seleziona file per l’apertura che si apre facendo doppio clic sull’area di lavoro vuota o cliccando sull’icona nel Pannello di controllo. È possibile anche trascinare l'immagine direttamente nell'area di lavoro.

    Il programma supporta i file in formato JPEG, TIFF, BMP, PNG e carica anche i file RAW che contengono i dati grezzi delle fotocamere digitali.

    - Se si lavora con il plugin:

    Aprire un’immagine nell'editor di grafica selezionando il comando File -> Apri oppure usando la combinazione dei tasti Ctrl+O (+O su Macintosh).

    Attivare il plugin AKVIS Noise Buster. Per farlo usare il commando:

    in Adobe Photoshop -> Filtro –> AKVIS –> Noise Buster;
    in Corel Paint Shop Pro -> Effetti –> Plugin -> AKVIS –> Noise Buster;
    in Corel Photo-Paint -> Effetti -> AKVIS –> Noise Buster.

    Foto originale
  • Passaggio 2. Una volta avviato, il programma elabora l’immagine in base alle impostazioni predefinite (preset Auto Filtering - Filtro automatico nell’elenco dei preset).

    Auto Filtering sceglie automaticamente le impostazioni migliori per particolari tipi di rumore, regolando quattro parametri di soppressione del rumore.

    Il risultato viene visualizzato nella Finestra di anteprima, nella scheda Prima.

    La Finestra di anteprima è un riquadro indicato da una linea tratteggiata. Per spostare l'area di anteprima, posizionare il cursore all'interno del quadrato, premere il tasto sinistro del mouse e, tenendolo premuto, trascinare la cornice nella posizione desiderata. Un altro modo per spostarla è quello di fare doppio clic con il pulsante sinistro del mouse sul punto desiderato. Ogni volta che l'area di anteprima viene spostata il programma elabora automaticamente quella zona.

    La Finestra di anteprima scompare durante l'elaborazione dell'intera immagine e appare nuovamente se si modificano i parametri nel Pannello impostazioni.

    Cornice puntata

    Cliccando all'interno dell’area di anteprima con il tasto sinistro del mouse, è possibile confrontare l’immagine originale di quest’area con quella elaborata.

    La Dimensione della finestra di anteprima può essere regolata nella finestra di dialogo Preferenze (pulsante ).

    Se si preme il pulsante oppure si seleziona la scheda Dopo l’intera immagine verrà elaborata.

    Dopo l'elaborazione sarà possibile passare da una scheda all’altra (Prima/Dopo) facendo clic sull'immagine premendo il tasto sinistro del mouse.

  • Passaggio 3. Se i risultati dell’elaborazione automatica non dovessero essere soddisfacenti, si potranno modificare le impostazioni fino a raggiungere il risultato ottimale.

    Il compito della riduzione del rumore consiste nel trovare il giusto compromesso tra soppressione del rumore e conservazione dei dettagli. Inoltre, è importante tener conto delle caratteristiche psicologiche della percezione visiva: quando si confrontano l’originale con il risultato ottenuto, non si devono analizzare solo i dettagli, ma è importante l’impressione generale che l’immagine suscita. Una certa quantità di rumore non necessariamente compromette la qualità dell’immagine, ma anche più omogeneità può contribuire a creare un effetto visivo gradevole (in particolare nel ritocco di ritratti in cui non è auspicabile mostrare la struttura della pelle nel dettaglio).

    Riduzione del rumore

    Il rumore presente nelle immagini a colori ha due componenti: Rumore di luminanza e Rumore cromatico.

    Il Rumore di luminanza può essere visto come una serie di punti scuri o piccole macchie; il Rumore cromatico è percepibile come una serie di punti colorati nelle aree di colore diverso. Il Rumore cromatico è definito anche "Rumore di crominanza" e "Rumore di colore".

    L’istogramma che si trova sotto le Impostazioni è una rappresentazione grafica dei componenti e del livello di rumore nell’immagine originale. La parte grigia mostra il Rumore di luminanza, la parte rossa mostra il Rumore cromatico. Più l’istogramma è spostato verso destra, più alto è il livello di rumore. Viceversa, se l’istogramma è spostato verso sinistra, il livello di rumore nell’immagine è basso. L’altezza dell’istogramma mostra quanti pixel ha quel livello di rumore. Quando si regolano i parametri del filtro, bisogna fare attenzione alla parte destra dell’istogramma che mostra la quantità di pixel che hanno un rumore alto. La parte sinistra dell’istogramma mostra i pixel che hanno un rumore basso e sono lo sfondo naturale dell’immagine.

    Per ridurre il rumore di ciascun tipo, ci sono due parametri a disposizione dell’utente: Livello di rumore e Livello di attenuazione.

    • Livello di rumore. Definisce quali elementi dell’immagine sono da considerarsi rumore (di luminanza o cromatico) e quali elementi sono da considerarsi dettagli importanti. Settando un valore piuttosto alto, i piccoli dettagli verranno visti come rumore e quindi smussati.
    • Livello di attenuazione. Permette di specificare il grado di attenuazione per gli elementi visti come rumore. Impostando un valore alto si ottiene un’immagine levigata, tuttavia se è troppo elevato si rischia di perdere i dettagli e l’immagine apparirà piatta. Al rumore cromatico, valori elevati del Livello di attenuazione, possono portare alterazioni ai colori e conseguentemente la perdita di piccoli elementi colorati.

    Note: Le immagini in scala di grigi non hanno componente cromatica e quindi non sono soggette al rumore cromatico. Per ridurre il rumore nelle fotografie in scala di grigi è sufficiente regolare i parametri del filtro Rumore di luminanza.

    Attenzione! L’istogramma è solo una rappresentazione grafica del livello di rumore nell’immagine originale. Modificando le impostazioni, l’istogramma non viene modificato. Esso aiuta a valutare il livello di rumore e a decidere quali parametri sono da regolare.

    • Dissolvenza. Definisce il grado di dissolvenza tra l’immagine elaborata e quella originale. Il suo valore è compreso tra 0 e 100%. Impostando il valore al 100 %, tutti gli elementi considerati come rumore verranno attenuati in base al valore del parametro Livello di attenuazione. Spostando il dispositivo di scorrimento verso sinistra (cioè settando un valore più basso), all’immagine filtrata verrà aggiunta una certa quantità del rumore originale; se il valore è impostato su 0%, il filtro non viene applicato. Nella maggior parte dei casi, una certa quantità di rumore contribuisce a creare un effetto più naturale e permette di mantenere i dettagli.

    Oltre ai cinque parametri principali, è disponibile il gruppo dei parametri Migliorare i dettagli:

    • Microdettagli. Consente di recuperare i piccoli dettagli dell’immagine processata. Solitamente il valore predefinito permette di avere un risultato soddisfacente, tuttavia è possibile impostare un valore più alto per rendere l’immagine più nitida.
    • Intensità dei bordi. Rende i bordi ed i contorni più marcati, senza rivelare rumore. Più alto è il valore, maggiore è l'effetto, vale a dire: bordi chiari ed evidenziati.
    • Nitidezza. Definisce l’intensità di contrasto tra i pixel. Utilizzare questo parametro con attenzione, può riportare il rumore digitale sull'immagine.
  • Passaggio 4. Per applicare il filtro all’intera immagine, premere il pulsante .

    Applicare il filtro all’intera immagine
  • Passaggio 5. Si può elaborare ulteriormente l'immagine nella scheda Dopo utilizzando gli strumenti Sfocatura intelligente e Pennello storia .

    Attenzione! Se si accede ancora alla scheda Prima e si modificano i parametri elaborando nuovamente l'immagine, le modifiche apportate con questi pennelli andranno perse.

    • Lo strumento Sfocatura intelligente permette di sfocare la grana ed il rumore preservando i contorni e i dettagli. Esso è disponibile solo per le licenze Home Deluxe e Business.
    • Lo strumento Pennello storia ripristina l'immagine allo stato originale. Questo strumento è disponibile per tutte le licenze.
  • Passaggio 6. È possibile salvare come preset le impostazioni desiderate, per usarle successivamente. Inoltre, i preset sono utili per l'elaborazione batch.

    Per salvare un preset digitare un nome nel campo Preset e premere Salva. Se vengono modificati i valori dei parametri si può ritornare alle impostazioni di default premendo su Ripristina.

    Per eliminare un preset selezionarlo dalla lista e premere Elimina.

    Per elaborare un’immagine utilizzando le impostazioni di un certo preset, selezionarlo nell’elenco a discesa e premere su .

  • Passaggio 7. Salvare l'immagine elaborata.

    - Se si lavora con il programma standalone:

    Premere il pulsante nel Pannello di controllo di AKVIS Noise Buster, inserire un nome per il file in Salva con nome, impostare il formato (JPEG, TIFF, BMP o PNG) ed indicare la cartella di destinazione.

    - Se si lavora con il plugin:

    Per applicare all’immagine il risultato del filtro e chiudere la finestra del plugin, premere su .

    Richiamare, nel programma di grafica, la finestra di dialogo Salva con nome usando il comando File -> Salva con nome, inserire un nome per il file, scegliere il formato ed indicare la cartella di destinazione.

    Risultato del filtro

    La versione standalone di AKVIS Noise Buster permette di stampare l'immagine. Per fare questo, premere il pulsante , impostare i parametri nella finestra di dialogo Stampa e premere il pulsante Stampa.

 
Funzionamento Funzionamento
   — Area di lavoro — Area di lavoro
   — Come usare il programma — Come usare il programma
   — Elaborazione batch — Elaborazione batch
   — Preferenze — Preferenze
Esempi Esempi
   — Ragazza da copertina — Ragazza da copertina
   — Rimozione dell'effetto moiré da scansioni — Rimozione dell'effetto moiré da scansioni
   — Riduzione del rumore da una foto di studio — Riduzione del rumore da una foto di studio
   — Eliminazione del rumore cromatico — Eliminazione del rumore cromatico
   — Sensibilità ISO e rumore digitale — Sensibilità ISO e rumore digitale

 

Noise Buster v. 9.0 - 10-giorni di prova gratuita:  Download

 

ritorna sopra

 

   Informativa sulla privacy | Mappa del sito | Cerca nel sito    
   Contatti | Twitter | Facebook | YouTube | Forum    
| English  |Français  |Deutsch  |Español  |Português  | Italiano  |日本語  |Pусский  | © 2004-2014 AKVIS. Tutti i diritti riservati.